Bianca come il latte rossa come il sangue.

Bianca come il latte rossa come il sangue è un romanzo di Alessandro D’Avenia , pubblicato nel 2010 dalla casa editrice Mondadori. L’autore,oltre ad essere uno scrittore, si dedica anche all’insegnamento, attività da cui attinge per trovare ispirazione e una materia, capace di coinvolgere i giovani lettori.  Il suo romanzo d’esordio Bianca come il latte rossa come il sangue, tradotto in altri venti paesi, è la storia della scoperta da parte di un adolescente dell’esistenza della malattia e della perdita. Il protagonista della storia in questione è Leo, un sedicenne che, come tutti gli altri, frequenta la scuola, precisamente il Liceo Classico; ha degli amici di nome Niko e Silvia, ascolta la musica, ama andare sul suo “bat-cinquantino”e gioca a calcio nella squadra dei “Pirati”,di cui è il capitano. Come la maggior parte degli studenti, non ama andare a scuola e nessun professore è mai riuscito a fargli credere che ne valesse la pena. Ben presto però entrerà nella sua vita un supplente di storia e filosofia, che crede realmente nel suo lavoro e nella realizzazione dei propri sogni. Per Leo ogni cosa è un colore, ogni emozione è un colore, il silenzio invece è il bianco che lui non sopporta e che lo spaventa. Beatrice invece è rossofuoco, come la passione che trasmette e come quella che Leo prova nei suoi confronti. Trascorre intere giornate a pensare a lei, ad un ipotetico futuro insieme, ai suoi capelli anch’essi rossi e a i suoi occhi, che brillano ed emanano luminosità come quella della stella più luminosa del cielo in una notte stellata. La vita però non è sempre bella come un cielo stellato a volte si trasforma e diventa grigia e tempestosa, con tuoni e lampi. Beatrice si ammala e la malattia trasforma il suo sangue rossofuoco in sangue bianco, privo di vita. É qui che il protagonista capisce che la vita non è tutta rossofuoco ma è anche bianca. Leo aiutato dal Sognatore (nome che ha attribuito al supplente), da Silvia e dalla sua famiglia cerca di rallegrare le giornate di Beatrice e di trovare il proprio sogno. Bianca come il latte e rossa come il sangue è un romanzo di formazione che ricalca il linguaggio giovanile e che coinvolge gli adolescenti. É una storia molto appassionante, che aiuta a riflettere sull’importanza della vita. Parla dell’amicizia, dell’amore,del rapporto con la famiglia e con gli insegnanti. Le parole più rappresentative e capaci di fornire una chiave di lettura dell’intero testo sono senz’altro:“Ma l’amore è un’altra cosa. L’amore non dà pace. L’amore è insonne. L’amore è elevare a potenza. L’amore è veloce. L’amore è domani. L’amore è tsunami. L’amore è rossosangue”.

A cura di Antonia Fasolino

I E

 

Precedente Le meraviglie nell'officina del cinema Successivo Il barone rampante

Lascia un commento