World Economic Forum, le innovazioni che cambieranno il nostro modo di vivere

Ecco i suggerimenti di economisti, CEO e Premi Nobel

Il summit in Svizzera è stato anche l’occasione per presentare numerose idee nel campo dell’informatica e della robotica

INTELLIGENZA ARTIFICIALE

L’intelligenza artificiale e innovazioni tecnologiche devono essere impiegate a servizio dell’umanità e proteggere la nostra vita sulla terra, piuttosto che diventare una minaccia come alcuni analisti prevedono. Questo il fulcro delle parole di Papa Francesco in un messaggio al Forum economico mondiale di Davos, letto dal cardinale Peter Kodwo Appiah Turkson.  Il Pontefice chiede che sia l’uomo al centro dell’economia e si è detto preoccupato riguardo la possibilità che in molti perdano il lavoro nei prossimi anni. Non tutti si sono espressi in modo negativo riguardo l’utilizzo della robotica. Entro il 2022 essa potrà, infatti, incrementare i ricavi delle imprese del 38% e far crescere l’occupazione del 10%. Lo sostiene uno studio di Accenture, basato su interviste a numerosi imprenditori. Accenture stima che l’utilizzo dell’AI nell’economia mondiale potrebbe portare a profitti pari a 4,8 trilioni di dollari. Anche il livello di occupazione potrebbe beneficiare di un aumento del 10%. Secondo il 61% dei manager, nei prossimi tre anni crescerà il numero delle figure professionali che utilizzeranno quotidianamente l’Intelligenza Artificiale. Al tempo stesso il 69% dei lavoratori intervistati è consapevole dell’importanza di sviluppare competenze che permettano di utilizzare con le macchine intelligenti.

 

FARE SHOPPING CON LA VOCE

Il mondo dello shopping è in continua evoluzione : gli acquirenti si stanno abituando a ordinare con la loro voce utilizzando tecnologie apposite, senza più doversi recare personalmente nei punti vendita. Su questo si è espresso il CEO di eBay Devim Wening, affermando che “Il modo in cui gli esseri umani si stanno interfacciando con i computer sta cambiando velocemente, si sta spostando dal testo alle immagini e alla voce”. La sua compagnia, ha spiegato Wenig, sta lavorando per implementare le possibilità del voice shopping e sta già collaborando con Google per questi progetti.

AUTO VOLANTI?

Il CEO di Uber, Dara Khosrowshahi , invitato al World Economic Forum, ha illustrato alcuni progetti per il futuro. Ha annunciato che la sua società, nata per permettere di chiamare un’auto a noleggio da  uno smartphone, ha intenzione di brevettare un’auto a guida autonoma entro i prossimi 18 mesi. Ha tuttavia rassicurato gli autisti di Uber : i posti non diminuiranno, anzi a suo dire aumenteranno. Il manager ha poi affermato che Uber, in partnership con la Nasa, sta cercando di sviluppare sistemi robotici per auto in grado di volare. Le “UberAir” potrebbero essere operative entro i prossimi 7 anni.

 

 

 

Precedente Carlino: "Fantasy e romanzi rosa, ma chi compra ha più di 30 anni" Successivo Le meraviglie nell'officina del cinema

Lascia un commento